Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

 

OGGETTO: indagine di mercato per l’individuazione di cinque concorrenti da invitare a procedura di acquisizione di beni lanciando Richiesta di Offerta (RdO) sul MePA ai sensi dell’art. 36 del D.Lgs 50/2016 –

  1. 9 LIM complete di videoproiettore ad ottica ultra-corta per la Scuola Secondaria di primo grado di Soncino.

 

Il Dirigente Scolastico

VISTO           il R.D 18 novembre 1923, n. 2440, concernente l’amministrazione del Patrimonio e la Contabilità Generale dello Stato ed il    relativo regolamento approvato con R.D. 23  maggio 1924, n. 827;

VISTA            la legge 7 agosto 1990, n. 241 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”;

VISTO            il Decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, concernente il Regolamento recante norme in materia di autonomia delle Istituzioni Scolastiche, ai  sensi della legge 15 marzo 1997, n. 59 ;

VISTA            la legge 15 marzo 1997 n. 59, concernente “Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della Pubblica  Amministrazione e per la semplificazione amministrativa ”;

VISTO            il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante “Norme generali  sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze della Amministrazioni Pubbliche”;

VISTO            l’art. 36 D. lgs. 50/2016 “ Nuovo codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e  forniture”;

VISTO            il Regolamento di esecuzione del Codice dei Contratti Pubblici (D.P.R. 5 ottobre  2010, n. 207);

VISTA            la delibera del Consiglio di Istituto n. 1 del 05/02/2018 di approvazione del  Programma Annuale per l’e.f. 2018;

VISTO           il Decreto Interministeriale 1 febbraio 2001 n. 44, “Regolamento concernente le  istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche;

VISTA           la delibera del Consiglio di Istituto n. 2 del 30-01-2017 di approvazione del Regolamento di Istituto per l’attività negoziale e per la fornitura di beni e servizi;                     

VERIFICATA l’assenza di convenzioni Consip attive per la fornitura che si intende acquisire;

VISTA            la determina dirigenziale prot. 2799/C14b del 07/09/2018

RENDE NOTO

che è attivata un’indagine di mercato volta ad individuare 5 concorrenti da invitare tramite procedura RDO invito ai sensi dell’art. 36 del DLgs 50/2016, a presentare la propria offerta per la fornitura di   N. 9 LIM complete di videoproiettore ad ottica ultra-corta per la Scuola Secondaria di primo grado di Soncino.

 

Art. 1 Fornitura

L’oggetto della manifestazione di interesse a partecipare riguarda la fornitura, il montaggio e l’installazione della seguente strumentazione:

  1. 9 -Videoproiettori EPSON EB-675Wi – interattivo con penna
  2. 9- Lavagne opache Ligra

 nonché l’assistenza tecnica e l’addestramento all’uso per il personale docente.

 

Art. 2 Requisiti dei concorrenti

Possono partecipare all’indagine di mercato presentando manifestazione di interesse alla selezione solo le imprese che siano in possesso dei requisiti di ordine soggettivo richiesti per la partecipazione alle procedure di affidamento di cui al D.Lgs. 50/2016:

  1. la ditta non deve trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, salvo il caso di cui all’articolo 186-bis del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, o di altra procedura concorsuale, o altra situazione equivalente secondo la legislazione del Paese di stabilimento né devono essere in corso procedimenti per la dichiarazione di una di tali situazioni;
  2. nei confronti del legale responsabile non deve essere pendente alcun procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all’articolo 6 del D.Lgs. 159/11 o di una delle cause ostative previste dall’articolo 67 del D.Lgs. 159/11;
  3. nei confronti dei soggetti di cui al precedente punto 2) non deve esser stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’art. 444 c.p.p. per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale, e non deve esser stata pronunciata sentenza passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18;
  4. l’Impresa non deve aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto dall’art. 17 della legge del 19 marzo 1990, n. 55;
  5. l’Impresa non deve aver commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell'Osservatorio dei Contratti pubblici;
  6. l’Impresa non deve aver commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dall’Amministrazione o un errore grave nell’esercizio della propria attività professionale;
  7. l’Impresa non deve aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti;
  8. l’Impresa - nell'anno 2018 – non deve aver reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara e per l’affidamento dei subappalti, risultanti dai dati in possesso dell'Osservatorio dei Contratti pubblici;
  9. l’Impresa non deve aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti;
  10. ai sensi delle disposizioni di cui alla Legge n. 68/1999 l’Impresa deve essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;
  11. nei confronti dell’Impresa non deve esser stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’articolo 9, comma 2, lettera c), del D.Lgs. 231/2001 o altra sanzione che comporti il divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006 n. 248;
  12. pur in assenza di un procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all’articolo 6 del D.Lgs. 159/11 o di una delle cause ostative previste dall’articolo 67 del D.Lgs. 159/11 il titolare dell’impresa non deve esser stato vittima dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e 629 del codice penale aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto legge 13 maggio 1991 n. 152, convertito con modificazioni dalla legge 12 luglio 1991, n. 203 o, in caso contrario, ne deve aver denunciato i fatti all’Autorità giudiziaria;

Possono partecipare all’indagine di mercato presentando manifestazione di interesse alla selezione solo le imprese che siano in possesso dei seguenti requisiti di ordine tecnico-professionale (di cui all’art. 42 del D.lgs. 163/2006):

  1. l'impresa deve essere presente (iscritta) nel Mercato Elettronico MEPA;
  2. l'impresa deve essere in grado di produrre fatturazione elettronica;
  3. l’impresa deve aver prestato forniture informatiche e infrastrutturali a soggetti pubblici o privati negli ultimi tre anni;
  4. l’impresa deve essere in grado di fornire campioni, descrizioni o fotografie dei beni da fornire, la cui autenticità sia certificata a richiesta di questa Amministrazione.

L’impresa dovrà provvedere in proprio al montaggio e all’installazione degli apparati, nonché garantire l’assistenza tecnica e l’addestramento all’uso per il personale docente ed essere presente al collaudo.

Art. 3 Modalità di manifestazione dell’interesse

I soggetti interessati alla presente indagine di mercato dovranno far pervenire tramite pec

all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 01.10.2018 il modulo di cui all’allegato A debitamente sottoscritto dal legale rappresentante, unitamente ad un documento di identità dello stesso in corso di validità. Le dichiarazioni sono rese ai sensi del D.P.R. 445/2000.

Tra le ditte che, in possesso dei requisiti elencati, presentano manifestazione di interesse, questa Amministrazione provvederà ad individuarne almeno 5 alle quali inviare Richiesta di Offerta (RdO) tramite MePA.

Qualora le ditte che manifestano il proprio interesse siano in numero superiore a 5, l’Amministrazione si riserva di restringere i concorrenti in base alla presenza sul territorio o di valutare se procedere mediante sorteggio. Qualora siano in numero inferiore a 5, l’Amministrazione si riserva di individuare altri concorrenti tra le imprese fornitrici dell’Amministrazione e registrate sul MEPA.

Art. 4 Criterio di aggiudicazione

Il criterio di scelta del contraente è quello del prezzo più basso (D.Lgs. 50/2016). L’aggiudicazione si riferisce all’intero lotto, che viene dichiarato indivisibile.

Art. 5 Importo

L'importo complessivo stimato del presente appalto relativo all'intera durata contrattuale posto a base di gara potrà ammontare fino ad un massimo di € 16.00,00 (sedicimila/00 euro iva inclusa). Qualora nel corso dell'esecuzione del contratto occorra un aumento delle prestazioni di cui trattasi entro i limiti del quinto del corrispettivo aggiudicato, l’esecutore del contratto espressamente accetta di adeguare la fornitura/servizio oggetto del presente contratto, ai sensi di quanto previsto dall'art. 311 del D.P.R. 207/10.

L’esecuzione della fornitura dovrà essere comprensiva di montaggio, collaudo, assistenza tecnica e addestramento del personale docente all’utilizzo e alla gestione della fornitura. L’Istituzione Scolastica manifesta la propria volontà di procedere a successivi ordinativi al fornitore selezionato ai prezzi di offerta.

Art. 6 Tempi di esecuzione

La fornitura richiesta dovrà essere effettuata, montata e collaudata entro 30 giorni lavorativi decorrenti dalla stipula del contratto con l’aggiudicatario. La conclusione della fornitura non potrà comunque superare la data del 15 dicembre 2018.

Art. 7 Responsabile del Procedimento

Ai sensi dell’art. 31, comma 2 del D.Lgs 50/2016 e dell’art. 5 della legge 241/1990, Responsabile del Procedimento è il Dirigente Scolastico prof. Pietro Bacecchi, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

F.to* Il Dirigente Scolastico

Prof. Pietro Bacecchi

* Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art. 3 comma 2 del D.L. n. 39/1993

 

Allegati:
FileCreato
Scarica questo file (ALLEGATO  A.pdf)ALLEGATO A.pdf10-09-2018
Scarica questo file (MANIFESTAZIONE DI INTERESSE .pdf)MANIFESTAZIONE DI INTERESSE .pdf10-09-2018